SINDACO DI VICENZA PAGA LE BOLLETTE AGLI ZINGARI, LORO HANNO AUTO DI LUSSO E BANCOMAT RUBATI


VICENZA. Furti e indebiti utilizzi di bancomat, 24 nomadi – molti dei campi cittadini oggetto di cronaca nei giorni scorsi per le bollette pagate dal Comune – davanti al giudice. Il pubblico ministero Silvia Golin ha chiuso le indagini ed ha chiesto il rinvio a giudizio a carico della banda che era stata sgominata dai carabinieri della stazione di Vicenza nell’ottobre del 2012. Sono 37 i capi di imputazione formulati dalla procura, e che saranno discussi nel corso dell’udienza preliminare, che sarà celebrata in maggio davanti al giudice Massimo Gerace. Non è escluso che alcuni degli imputati scelgano di patteggiare.
Era la gang che faceva il pieno gratis. Sempre nello stesso distributore, nei fine settimana, al self-service. E non certo per risparmiare, visto che la benzina non la pagavano mai. Le loro auto di lusso consumavano parecchio, ma non era un problema: usavano, secondo l’accusa, il bancomat delle vittime di furti.

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Home/633017_furti_e_bancomat_24_nomadi_a_processo_molti_i_colpi_messi_a_segno_a_vicenza/