Linate, Immigrato aggredisce le forze dell’ordine

10366005_965289693487554_8265684516356118902_n

Scene ordinarie dall’ aeroporto di Linate (qualsiasi strada di Milano può essere sostituita a piacere..).. Questo è il rispetto verso chi indossa una divisa che ormai non vale più nulla…. In un paese normale i poliziotti sarebbero tutelati e messi nella condizione di difendersi con armi che aiutino ad immobilizzare certi soggetti…. Lo spray al peperoncino occorre darlo a tutti … Continua a leggere

Ragazzini islamici bruciano una chiesa in Svizzera: silenzio sui media…

sbarchii0530587361

Ragazzini islamici bruciano una chiesa: silenzio sui media… ottobre 5, 2014 Ma che cosa viene insegnato ai figli nelle famiglie musulmane? Che educazione ricevono nelle loro moschee, nei loro centri culturali, ultimamente anche nelle loro scuole? C’è da chiederselo, dopo quanto avvenuto in una chiesa cattolica a Lignon, nei pressi di Ginevra, in Svizzera, lo scorso 27 settembre. Chiesa devastata … Continua a leggere

82 enne italiana di Londra, decapitata da uno jihadista simpatizzante dell’Isis

Gb: italiana decapitata con machete, “killer 25enne era stregato da jihadisti” 20:49 05 SET 2014 (AGI) – Londra, 5 set. – Si era convertito recentemente all’Islam il giovane che a Londra ha ucciso e decapitato con un machete una donna di 82 anni di origine italiana. Anche se la polizia al momento ha escluso la pista terroristica, la notizia ha … Continua a leggere

Il Governo Requisisce le case degli italiani per darle ai profughi

Galleria

Sarà che i prefetti non sanno più che pesci pigliare per gestire l’emergenza immigrazione ma il diktat di quello di Brescia ha dell’incredibile: «Sono pronto a requisire luoghi pubblici e privati per dare ospitalità agli stranieri». Ultimatum che ha fatto arricciare il naso a molti sindaci, uno dei quali ha preso carta e penna e rispedito al mittente la minaccia: … Continua a leggere

gli italiani arruolati dall’Isis, sono tutti figli di profughi

Galleria

Sono circa 50, i sedicenti italiani che tagliano le gole in Siria con Isis. Di questi, 30 provengono dal Veneto, e sono tutti figli di rifugiati bosniaci fuggiti dalle cosiddette persecuzioni di Milosevic e giunti in Veneto vent’anni fa. Fanno parte delle cosiddette ‘seconde generazioni’ integrate. E pronte a tagliarci la testa. Moltiplicate questi numeri per i 100mila sbarcati solo … Continua a leggere

Isis, circoncisioni forzate senza anestesia per cristiani e yazidi. Donne vendute come schiave

Galleria

24 agosto -  A Parigi, davanti a giornalisti francesi e stranieri, una famiglia di 5 persone, proveniente dalla zona di Mosul, ha portato testimonianza, in una sala del municipio del 16 ° distretto, delle atrocità commesse dai jihadisti dello Stato islamico nella pianura Ninive su cristiani e Yazidi. Il capo famiglia, Nabil Younan, ha detto che, tra le altre barbarie, … Continua a leggere

Fuggiti 29 Malati di Ebola

Galleria

Un blitz alla clinica, i pazienti in fuga. A Monrovia, la capitale della Liberia, è il caos: un commando di uomini armati ha attaccato la struttura dove erano ricoverate – in regime di isolamento – ventinove persone contagiate dal virus dell’ebola, l’epidemia che sta mettendo in ginocchio l’Africa. A quanto si apprende, spiegano fonti locali, l’attacco è avvenuto nella notte … Continua a leggere

Iraq, “donne e bambini sepolti vivi”

Immagine

Un alto funzionario del dipartimento di Stato ribadisce e conferma il totale sostegno degli Stati Uniti al presidente iracheno, il curdo Fuad Masum, dopo che il premier, lo sciita Nouri al Mailki, lo ha accusato in serata di aver violato la costituzione. Gli Usa, L’Onu e gli Occidentali, hanno più volte fatto trapelare il loro fastidio per Maliki, accusato di alimentare le tensioni interconfessionali, cui hanno di fatto chiesto di farsi da parte o di formare un governo inclusivo di tutte le parti, inclusi sunniti e curdi.

Il tutto mentre si aggrava ogni giorno che passa il conflitto con gli jihadisti sunniti dello Stato Islamico (Is). “Pieno sostegno al presidente iracheno Fuad Masum, garante della Costituzione e ad (un premier) nominato che possa riuscire a ottenere il sostegno della nazione intera”, ha detto l’assistente sottosegretario di Stato Brett McGurk per Iraq ed Iran.

SEPOLTI VIVI – Il gruppo jihadista Stato Islamico (Is), ex Isis, ha ucciso almeno 500 membri della comunità religiosa curdofona degli yazidi. Alcuni di loro sono stati ammassati in fosse comuni, addirittura sepolti vivi. La gravissima denuncia giunge dal ministro per i Diritti Umani iracheno, Mohammed Shia al-Sudani. Inoltre, circa trecento donne yazide sono state sequestrate dagli jihadisti e tenute in condizioni di schiavitù. Secondo il portavoce dell’Unicef in Iraq, Karim Elkorany, almeno 56 bambini sono morti disidratati. Non solo: altre trecento famiglie dei villaggi di Koja, Hatimiya e Qaboshi, in tutto quattromila persone, sarebbero state circondate da miliziani, che minacciano di ucciderle se non si convertono all’Islam.

(Affaritaliani.it )