NON GLI CONSEGNA LO ZAINO, AGGREDITO A BOTTIGLIATE DA 2 NORDAFRICANI

Il ministro Cécile Kyenge con una maglietta contro il razzismo.

Si sono avvicinati alle spalle, lo hanno costretto a sdraiarsi a terra e quando lui non ha voluto comunque consegnare loro lo zaino lo hanno colpito in testa con una bottiglia di birra. È accaduto nella sera di martedì, intorno alle 21.15 a Saronno, all’angolo tra via Lazzaretto e via Bergamo. La vittima è un ragazzo di 30 anni, di origine peruviana che mentre stava camminando per strada è stato aggredito alle spalle da un 33enne di origine marocchina e da un 40enne di origine tunisina. 
Il 30enne ha cercato di resistere, ma si è preso una bottigliata in testa; una volta derubato del proprio zaino ha urlato cercando di chiamare aiuto, attirando così l’attenzione di una pattuglia dei carabinieri che si trovava nelle vicinanze. Il giovane ha subito fornito una descrizione dettagliata dei due aggressori, tanto che uno di loro, il 33enne,è stato individuato poco dalla pattuglia dei militari. 
Poco dopo è arrivata anche ai carabinieri una chiamata da un ristoratore della città: un uomo stava dando in escandescenza nel locale. Sul posto i carabinieri hanno individuato il 40enne tunisino descritto dal ragazzo aggredito poco prima. L’uomo aveva con sé anche lo zaino rubato al giovane. Anche il 40enne è stato quindi arrestato per rapina. Entrambi i responsabili si trovano ora nel carcere di Busto Arsizio con l’accusa di rapina aggravata in concorso.

30/01/2014

http://www3.varesenews.it/saronno_tradate/articolo.php?id=281000