Il Partito Democratico di Renzi, offre the e pasticcini agli islamici

UDINE – Sono circa un’ottantina i clandestini islamici – per lo più pakistani – che ogni notte bivaccano tra il sottopasso di via della Cernaia e una tettoia accanto al binario uno della stazione ferroviaria. Poi, i politici parlano di vaccini…Anche la scorsa notte ci sono stati nuovi arrivi, senza alcun controllo, non ostante l’emergenza terroristi: una decina gli immigrati che sono scesi dal treno proveniente da Vienna, erano principalmente afghani e pakistani. La crème del terrorismo islamico.

Con sé, l’immancabile smartphone. A prestare aiuto c’erano tre collaborazionisti: i consiglieri comunali Cesare Mansi (PD-Innovare con Honsell), Fleris Parente e Paolo Perozzo (Movimento 5 Stelle), e alcuni volontari a pagamento dell’associazione Ospiti in arrivo.

Terroristi in arrivo sarebbe più esplicativa.

Come prima accoglienza sono state fornite loro coperte scarpe e the caldo. Fra loro c’erano anche alcuni immigrati arrivati a Udine già da un paio di mesi.

Chi accoglie questa gente è un collaborazionista del terrorismo islamico. Chissà quante belle tazze di thè, ai due profughi kamikaze sbarcati a Lesbo e poi passati da diversi paesi europei.

Il M5S vuole essere un movimento popolare o la costola giovanile del PD? Sciolga l’enigma, una volta per tutte.

 

fonte:

http://voxnews.info/2015/11/15/sbarcano-islamici-consiglieri-pd-e-m5s-portano-the-e-pasticcini/