IL MOVIMENTO CINQUE STELLE, CON LA SCUSA DI ABBASSARE L’ASSICURAZIONE AI VIRTUOSI, AVREBBE FATTO PAGARE DI PIU’ AI CITTADINI DEL NORD ITALIA

ATTENTI ALLA TRUFFA DI GRILLO!

Attenti alle truffe campane dei senatori grillini!

IL Senatore Puglia di Portici (guarda caso), spera di fregare nuovamente i cittadini del Nord!

Quando voti questa gentaglia, pensaci!

Spiegazione all’emendamento:

L’applicazione della tariffa più bassa sull’intero territorio nazionale all’automobilista che non ha denunciato negli ultimi 5 anni alcun sinistro non e’ un sistema meritocratico.
Il problema della denuncia fittizia di sinistri per raggirare le assicurazioni è un problema tipico del meridione. Pertanto, portare tutti gli automobilisti italiani all’ipotetico premio più basso sull’intero nazionale avrebbe avvantaggiato in misura proporzionale più gli automobilisti del meridione più che per quelli del nord, dove il fenomeno è molto meno diffuso, e dove già ora gli automobilisti godono di un premio assicurativo al premio più basso, in relazione alla relativa classe, proprio grazie al loro virtuosismo.

Il risultato (confermato da assicuratori) sarebbe stato che le assicurazioni, per portare il premio campano come quello lombardo avrebbero di fatto aumentato il premio lombardo per ovviare alla perdita di introito dovuta dalla diminuzione di quello campano (mantenendo però una media di incidenti più alta rispetto al resto d’Italia)

L’emendamento di puglia quindi un sotterfugio per allineare tutti allo stesso livello, stante il fatto che il problema degli incidenti fittizzi raggiunge il suo apice proprio a Napoli:

http://www.italia24ore.it/201311051018/campania/campania-la-guardia-di-finanza-scopre-il-sistema-dei-falsi-incidenti.html

Un pensiero su “IL MOVIMENTO CINQUE STELLE, CON LA SCUSA DI ABBASSARE L’ASSICURAZIONE AI VIRTUOSI, AVREBBE FATTO PAGARE DI PIU’ AI CITTADINI DEL NORD ITALIA

  1. lo so per esperienza diretta . un giorno di agosto ferma al semaforo , davanti a me una auto guidata da un napoletano . solo noi due . ad un certo puntomi accorgo che il napoletano fa una retromarcia molto lentamente . ad un certo punto scende dall’auto e mi dice che gli sono andata addosso . dico impossibile perché quando mi fermo ai semafori tiro il freno a mano e la strada è dritta .il napoletano insiste , e continua a chiedermi se non ho danni . scendo e vedo che la sua auto è a qualche centimetro dalla mia . per onestà chiedo i documenti al signore e gli do i miei dati . ce ne andiamo , nel silenzio di ferragosto . faccio un esposto alla mia assicurazione e mi avvertono che se ci sarà qualche problema mi avrebbero chiamata . ogni 15 giorni vado in assicurazione a chiedere se ci sono novità . e mi tornano a dire che se ci fosse stata qualche segnalazione mi avrebbero chiamata . passano i mesi , arriva l’ora di pagare l’assicurazione e mi accorgo che ho fatto un infortunio e pertanto dal massimo dello sconto , mi ritrovo con una polizza triplicata . vado in assicurazione e mi dicono che il signore napoletano ha presentato due testimoni . mi sono adirata e loro mi hanno detto che hanno pagato il minimo del danno cioè 1600 euro . ero infuriata e ho detto che li avrei denunciati per truffa nei miei confronti , loro il mio esposto non lo hanno nemmeno letto . ho cambiato assicurazione , tanto per capire in quali mani siamo UNIPOL . quando avete un napoletano che finge di venirvi addosso e vi incolpa che lo avete urtato , anche un meridionale qualunque , chiamate la polizia locale o la polizia stradale . altro che movimento 5 stelle .

I commenti sono chiusi.